“DOMENICA IN”: ELISABETTA CANALIS OSPITE. IL TOCCANTE RICORDO TRATTEGGIATO CON GLI OCCHI LUCIDI DEL PADRE CESARE E LE PAROLE D’AMORE RISERVATE AL MARITO BRIAN PERRI..

"DOMENICA IN" - Elisabetta Canalis

 

 

Per la prima volta in studio da Mara Venier a “Domenica In”, per un’intervista a cuore aperto con la bionda padrona di casa del contenitore “Rai”.. la showgirl ed ex velina di origine sarda, Elisabetta Canalis, atterrata nei giorni scorsi qui in Italia dove ancora vive la sua famiglia d’origine.. “Non stacco mai con l’Italia. Ma la mia grande preoccupazione è per mia mamma, perchè qui è rimasta da sola. Lei viene a Los Angeles, nonostante sia difficile perchè mio padre è mancato lì quando sono venuti a trovarmi ed erano in vacanza”… a quasi due anni dalla morte dell’adorato papà Cesare, ha ricordato commossa e con gli occhi lucidi il genitore.. “Ero molto legata a papà, ma come capita spesso a noi figli ti rendi conto che hai approfondito questo rapporto quando sei cresciuta. Io ho scoperto mio padre forse qualche anno prima che lui mancasse. Prima non lo capivo.. perchè era un uomo di poche parole che aveva difficoltà ad esprimere i propri sentimenti. Il grande ponte tra noi è stata mia madre. E quando io ho visto mio padre invecchiare ed indebolirsi, ho visto le sue fragilità. Ho visto una persona diversa. Io so che mio padre mi ha amato tantissimo. Ci sono stati tantissimi momenti belli, però mi rendo conto che.. probabilmente anche per colpa mia.. il nostro rapporto sarebbe potuto essere diverso. Lui è venuto in vacanza prima di Natale ed ha avuto un ictus a casa mia. Abbiamo fatto di tutto per salvarlo, però lui peggiorava e peggiorava e poi è mancato. La cosa, forse, più importante che ha unito me e mio padre è stato proprio il momento della sua morte, perchè quando ci hanno chiamato dall’ospedale ho pensato che fosse giusto andare lì. Mi sono sdraiata vicino a lui e mi sono addormentata, fino a che sono entrati a dirmi che..”

Ripercorsa la doppia esperienza fatta sul palco di “Sanremo”, prima nel 2011 e poi di ritorno nel 2012, al fianco di Gianni Morandi.. la modella ed ospite, incalzata dalla conduttrice, non ha mostrato particolare rimpianto per la scelta fatta di spostare oltreoceano tutta la sua vita, costringendosi a qualche trasferta di lavoro da pendolare.. “Ho lavorato in televisione per 16 anni e c’è stato probabilmente un periodo in cui ero soddisfatta, perchè avevo fatto più di quello che desiderassi e sognassi. Io guardavo la “Gialappa’s” da piccola ed ho fatto un programma con loro, ho fatto il “Festivalbar”.. ed anche “Sanremo” era una di queste trasmissioni. E’ stata una cosa per cui mi sono sempre ritenuta molto fortunata, ma ho sempre pensato di poter vivere benissimo anche senza. Meno male, sennò adesso sarei esaurita. E’ vero che ho fatto la scelta di andare a vivere negli Stati Uniti, questo non significa che sia facile andare in un altro paese.. dove si parla un’altra lingua, con un’altra cultura, anche un senso dell’umorismo diverso, con un marito americano come accaduto a Tiziano (Ferro).

E parlando del marito e chirurgo Brian Perri, che ha sposato nel 2014 nella sua Sardegna ed è fonte della sua serenità, a lungo inseguita e finalmente conquistata in amore.. “Tutto avviene al momento giusto. Ma lui è comunque una persona diversa dalle altre.. a livello umano, di lealtà e di principi. Non ci si può innamorare di una persona solo perchè all’inizio c’è un’attrazione fortissima, ci vogliono delle cose che poi portino avanti il rapporto. Noi abbiamo ancora quell’attrazione grazie a Dio, però ci sono altre cose che secondo me sono importantissime”.. la showgirl, definita con affetto dalla stessa presentatrice una “brava ragazza”.. ha poi rivolto il suo pensiero alla figlia Skyler Eva, nata proprio da quell’unione.. che è stata menzionata anche nell’affettuoso videomessaggio della sua di mamma (e nonna), Bruna.. “Ciao Elisabetta, ti aspettiamo in Sardegna per riabbracciarti, ma soprattutto per riabbracciare quella piccolina adorabile”.

La chiacchierata si è, quindi, chiusa con una vecchia clip della partecipazione passata da ballerina di Elisabetta a “Dancing with the Stars” (l’equivalente a stelle e strisce del nostro “Ballando con le Stelle”) ed il desiderio espresso da far avverare con l’aiuto di Babbo Natale.. “Sarò banale, però vorrei che prolungasse questo momento bellissimo della mia vita per sempre.. perchè è davvero importante e l’ho raggiunto a fatica. Sarei contenta se mi portasse esattamente quello che sto vivendo”.. prima che si lanciasse al microfono sulle note di “Jingle Bell Rock” ..

Commenta sul Blog!

  1. Lady G. Lady G.

    Non ci si può innamorare di una persona solo perchè all’inizio c’è un’attrazione fortissima, ci vogliono delle cose che poi portino avanti il rapporto.

    E’ in queste parole che si racchiude tutto. Non solo per Ely ma per ogni essere umano.
    Tu M sai bene che lei e la Corvaglia per me sono e rimarranno “LE VELINE” per eccellenza ma mentirei spudoratamente se dicessi che non ci sono stati dei momenti in cui certi comportamenti o scelte che ho trovato ……… Poi è arrivato Brian, che io ho adorato da subito e ho sempre trovato pure bello, e tutto ha preso un’altra luce nella sua vita e di conseguenza nell’immagine che trasmetteva.
    E’ questo che nel web bisognerebbe trasmettere e prendere. Ma la diversità viene anche dal diverso approccio con il mondo dello schermo. Qui c’è un lavoro professionale costruito con studio ed applicazione che poi è quello che nei vari tornisti/e e corteggiatori/trici manca. Lo scopo è costruirsi una professione vera, non un’immagine. Quella stessa immagine che anche di recente qualcuno ha sbandierato di voler tutelare da becere ciance, per altro provenienti da familiari di turno che non rinunciano a volersi ritagliare una fetta di luce riflessa per raggiungere il famoso numero di followers abbastanza consistenze x pagarsi le bollette senza dover lavorare. L’immagine!!! Una cosa da tutelare!!! Che importa se vengono offese persone o peggio bambini che nella vita ci sono stati vicini? L’importante è quello che abbiamo voluto far credere ai followers.
    Brava Ely! Brava sia per quello che è diventata ma soprattutto per quello che NON è diventata. Dolce e delicata nel racconto del padre e di come, al pari di tutti noi, ha riscoperto il rapporto con il padre che crescendo è mutato passando prima da un confronto tra coetanei e diventando, in ultimo quasi materno verso un padre che aveva la consapevolezza di stare per perdere.

    • M. M.

      Io concordo abbastanza su Ely :-), un po’ meno nella disamina sui presunti familiari di turno di tronisti ed affini perchè mi concentrerei piuttosto sulle contraddizioni e le mancanze degli stessi protagonisti.. e nessuno.. e sottolineo nessuno da ambo le parti.. è IMMUNE da critiche (e dalle aspirazioni di cui parli).. Il resto sono solo ovvie conseguenze di quanto si è via via (a ragione o torto) causato, PER ME 😉

      • Lady G. Lady G.

        Sulle contraddizioni e mancanze, che siano recenti o che vengano da lungo tempo sono pienamente d’accordo ma, se altre persone che non siano i diretti protagonisti straparlano, si ha il dovere, prima ancora di difendere la propria immagine o quello che si è voluto far passare per anima pura fino a quel momento, dichiarare a chi ti segue la solidarietà a chi, non entrandoci una cippa lippa e per di più non in grado di difendersi, viene menzionato nel peggiore dei modi. Si ha il dovere di manifestarlo apertamente davanti a chiunque ha letto nefandezze da rivoltare lo stomaco prima ancora di salvare la propria immagine. E’ questo che trovo inqualificabile e penso, anzi sono sicura di non sbagliarmi, Ely o chiunque abbia dei valori veri non solo di schermata , non avrebbero esitato a motivare la loro distanza da tutto ciò prima di difendere loro stessi.

I commenti sono disabilitati.