“VERISSIMO”: FABRIZIO CORONA PARLA DI ASIA ARGENTO, SILVIA PROVVEDI, ILARY BLASI E FRANCESCO TOTTI.. E SI SCUSA PUBBLICAMENTE CON NICOLA SAVINO..

"VERISSIMO" - La lunga intervista a Fabrizio Corona..

 

 

Ottenuto nel salotto di Silvia Toffanin, a “Verissimo”, il pulpito desiderato per parlare di quanto accaduto al “Grande Fratello Vip” nello scontro a distanza (QUI il relativo post) avuto con la conduttrice Ilary Blasi, fra l’altro.. dalla comune esperienza a “Passaparola”.. molto amica della ex collega “letterina” e padrona di casa del rotocalco.. Fabrizio Corona, libero di raccontare e replicare senza censure di sorta, ha ripercorso quei momenti concitati vissuti prima nella “Casa” e poi in passerella, tornando sul chiarimento non andato a buon fine con la ex Silvia Provvedi e poi, anche, sulla querelle televisiva con la moglie di Francesco Totti. Incalzato dalla presentatrice, che ha faticato non poco per restare fino in fondo super partes in determinati argomenti e per questo ha ricevuto il plauso dello stesso suo ospite, Corona è tornato sulle dichiarazioni, poi in un certo senso corrette, che aveva rilasciato nella stessa trasmissione (QUI) sui sentimenti passati per la ex compagna.. “Io non dico mai bugie. Io sono stato accusato di aver ritrattato le mie dichiarazioni e di aver cambiato idea, ma non è assolutamente così. Quando sono venuto in questa trasmissione ho detto che non avevo mai amato Silvia. E l’unica cosa che ho ritrattato è stato il modo in cui le ho dette. Me ne sono pentito.. Io sono un uomo di pancia, che non pensa mai alle conseguenze sia positive che negative di quello che faccio. In quei giorni che sono venuto qui mi è successo un fatto, che mi ha sconvolto la vita, di cui non potevo parlare ma a cui avevo accennato in questa trasmissione.. e avevo questa rabbia dentro, che ho manifestato in quel modo, con un tono aggressivo e forse troppo deciso nei confronti di una ragazza giovane, che a me ha dato tanto. Io Silvia non la voglio più e gliel’ho detto anche dentro la “Casa”. Voglio starle vicino.. (..) Penso che parlino da soli i pianti ed il dolore successivi alla mia uscita dalla “Casa”.. (..) Io sono andato a chiederle scusa e perdono, perchè sono stato una m***a ad andare in televisione e a parlare male.. Ero convinto che fosse stata lei, perchè mi hanno fatto un grandissimo furto in casa.. avevo delle cose particolari messe in dei posti particolari e lo sapevano soltanto due persone.. Poi, prima di entrare al “Grande Fratello”, ho scoperto chi è stato.. (..) E’ stata una sorpresa nella mia vita clamorosa, perchè non pensavo che un’altra persona vicina a me potesse farmi questo.. (..) Le ho chiesto scusa per come ho detto le cose che ho detto.. Poi se io oggi provo un’emozione e tra un mese dico.. “Non era amore, era un calesse”.. non è che mento, ma in quel momento sento quello. In quel momento io sono stato rabbioso e cattivo e lei non se lo meritava. E io da uomo le ho chiesto scusa. Mi aspettavo che lei mi perdonasse e abbracciasse, ma fidati che noi l’avremo una relazione di amicizia.. (..) E secondo me non vede l’ora che finisca questo cavolo di reality.

Dunque il discorso è passato, appunto, sulla contrapposizione social e televisiva con la Blasi, che non avrebbe messo alcun veto alla sua partecipazione come da lui sostenuto, stando alle fonti sicuramente attendibili dell’amica.. “Io lo so che siete amiche. Ma non sono queste le guerre personali che devo combattere. Io ho combattuto guerre personali, che mi sono costate 6 anni e mezzo di galera.. So che non è la mia parte, ma te lo chiedo con umiltà.. Se posso farti una domanda, perchè sei una persona dotata di intelligenza ed onestà intellettuale.. La conduttrice deve essere super partes e nel momento in cui io non vengo in trasmissione e tu entri in una storia.. E’ giusto, perchè io faccio questo mestiere, che i reality cavalchino dei meccanismi e delle cose. Io non mi lamento di quello, però non puoi entrare in un giudizio personale. Tu che non sai cos’è la privazione della libertà, non puoi ironizzare con cattiveria per i tuoi problemi personali, perchè sbagli ed esci dal tuo ruolo di conduttrice. E già lì sbagli nei confronti miei e io non dico niente. Poi, la puntata prima, tu non puoi toccare in una trasmissione.. Io mi sono fatto due anni di galera ingiustamente, sono stato assolto! La roba dei due anni, stavo prendendo la macchina e andando direttamente al “Grande Fratello”.. e meno male che non l’ho presa. Perchè poi sono fatto così e sbaglio.. Sbaglio nei modi, nei toni, ad arrabbiarmi.. (..) Penso che questa sia stata una delle scenate più tristi di tutta la televisione e penso che una rete che permette ad una conduttrice che conduce un programma pubblico di utilizzare il mezzo pubblico ai fini di sue questioni personali sia una delle cose più gravi.. In un altro paese la conduttrice sarebbe stata cacciata dal programma.. (..) Analizziamo dal punto di vista oggettivo.. Io avevo un accordo scritto con la produzione e la rete di non parlare con Ilary, assolutamente.. Dopodiché, a Signorini.. cosa che ha detto in televisione, da Chiambretti.. era stato vietato di intervenire nella discussione.. Tu mi fai uscire, mi obblighi a mettermi di fronte a te, mi tiri fuori un discorso che abbiamo cancellato per venire lì e di cui ci eravamo accordati di non parlare.. Mi dici che non hai i social, bugia.. perchè i social li ha e li usa.. Anzitutto, metti un tuo giudizio personale su una storia privata, perchè tu devi pesare le parole.. Ha espresso giudizi morali e personali su di me.. Io ti ho insultato sui social, dopo che tu mi hai insultato in prima serata su “Canale 5” davanti a 5 milioni di telespettatori.. Ma come ti permetti?! Se tu non avessi detto quello, io non avrei mai parlato sui social..  E l’ho detto.. “Non svegliare il can che dorme”, perchè mi devi lasciare stare.. Lei poi mi risponde su una cosa di 13 anni fa e ha detto una roba gravissima.. che io assoldo le ragazze, per farle mentire ed incastrare le persone.. C’è stato un processo dove sono stato assolto!”. L’ex agente fotografico ha quindi ribadito la sua versione dei fatti sul vecchio gossip allora uscito e riferito a Totti, aggiungendo di conseguenza.. “Tu non te la devi prendere con me, te la devi prendere con tuo marito. Io facevo un mestiere.. deprecabile, schifoso, immorale.. ma era il mio lavoro ed io lo amavo. Io facevo il mio lavoro. Io non ho organizzato uno scoop, ma fatto il reportage di ciò che era successo”.. e ribadito le sue parole di scuse, già espresse sui social, per il calciatore ed i suoi figli.. meno per la moglie, verso la quale ha comunque sottolineato.. “Se io la vedo.. la abbraccio e le chiedo scusa o comunque ne parliamo serenamente, perchè una cosa così effimera è il nulla. Il problema è che l’abbiamo fatta in televisione. Mi dispiace, ma non è che ci sto a pensare tutto il resto dei miei giorni. Penso che ne abbiamo sofferto tutti e due. (..) Lei però ha sbagliato”.

L’ultima parte dell’intervista, per la cui imparzialità ed il cui svolgimento Corona si è detto sinceramente grato alla Toffanin, ha riguardato la sua frequentazione con Asia Argento.. “Nel mio storytelling di vita io ho l’obiettivo di realizzare una cosa mia professionale e lei, essendo me al femminile, perchè siamo molto molto simili, ci stava nel progetto televisivo che stavo facendo. Ci siamo dati un appuntamento e scambiato dei messaggi vocali.. Lei aveva un amore folle nei confronti di mio padre, perchè le aveva dato la possibilità a 16 anni di scrivere in una rivista (..) Io ho seguito le vicende che le sono successe.. L’ho chiamata per un appuntamento.. Ci siamo paccati due o tre volte.. Sono andato a casa sua, l’ho vista il pomeriggio che poi sono entrato nella “Casa”.. (..) Noi siamo pieni di caos e siamo delle persone che hanno sofferto.. Abbiamo un tormento interiore che ci accomuna ed è difficile da capire.. Mi piace tantissimo! Asia è un’altra roba.. Non è uno storytelling, non ne abbiamo bisogno.. Certo, fa effetto vederci insieme.. (..) Ci siamo veramente scambiati il profondo.. (..) Abbiamo la passione della musica e lei ogni mattina mi manda una canzone.. Ci scriviamo delle cose bellissime e parliamo di libri.. Ci siamo visti tre volte, però ci sentiamo tutti i giorni. Adesso la vedo tra qualche giorno.. Lei è bellissima!.. Sono presissimo.. Tanto! Voglio godermi del bellissimo tempo con lei, mi piacerebbe andare da qualche parte.. Appena viene a Milano, la presenterò a Carlos”. Ma sono arrivate anche le scuse per Nicola Savino, contro cui si era scagliato troppo duramente (QUI) attraverso le sue “Stories”.. “Non l’avevo visto e mi dispiace. Chiedo assolutamente scusa e mi dispiace tantissimo.. C’è un’ironia di fondo e non l’avevo vista così.. Gli chiedo scusa pubblicamente.. Quando sono arrabbiato dico delle cose esagerate.. In questo caso ho esagerato, quando sbaglio mi assumo le mie responsabilità..”.

 

One thought on ““VERISSIMO”: FABRIZIO CORONA PARLA DI ASIA ARGENTO, SILVIA PROVVEDI, ILARY BLASI E FRANCESCO TOTTI.. E SI SCUSA PUBBLICAMENTE CON NICOLA SAVINO..

  1. Lady G. Lady G.

    Leggendo qui scopro che la Toffanin, GIUSTAMENTE, ha preso le distanze da un tizio che approfitta della riconoscenza che i vari personaggi televisivi nutrono nei confronti del padre dandogli uno spazio ed una attenzione che, ad altri con le stesse problematiche, verrebbero negati. Mi verrebbe quasi voglia di guardarmi gli spezzoni di questa intervista ….. se non dovessi vedere anche gli sproloqui vaneggianti di chi, sui social, minaccia chi non gli fa passare la sua santità inesistente e che andrebbe segnalato e bloccato e magari perseguito come fomentatore di odio.
    Tre volte si è visto con Asia? Cioè, giusto il tempo di fare un servizio fotografico 😀 Questo scoop lo vedo un tantino pubblicitario al pari di quello della De Lellis-Irama, ma almeno il secondo, oltre che a livello commerciale 😉 , serve per sdoganare una ragazza ventiduenne da una frequentazione finita da parecchio ma per nulla accettata dagli irriducibili 😛
    A mio avviso sarebbe anche loro che, chi di dovere, si rendesse conto che lui ha poco a che fare con il padre e la bella persona che era. Lui è un irriducibile che se ha fatto la galera (al di là che la sentenza possa essere stata troppo dura o meno) l’ha fatta per i suoi meriti …… e non l’ha nemmeno scontata tutta la pena secondo i diritti che la giustizia italiana garantice a chiunque

Comments are closed.