“SANREMO 2019”: IL REGOLAMENTO UFFICIALE DELLA KERMESSE..

 

 

E’ stato reso noto già da un paio di giorni, con la consueta pubblicazione sul sito della Rai, il regolamento per buona parte rinnovato della 69esima edizione del “Festival di Sanremo”, che avrà luogo anche quest’anno al “Teatro Ariston” della città ligure nel corso delle previste 5 serate, dal 5 al 9 Febbraio 2019, con la direzione artistica del riconfermato Claudio Baglioni

Come già annunciato nei mesi estivi dallo stesso cantautore romano attraverso i suoi canali social (QUI il precedente post), la novità più clamorosa sarà rappresentata dalla selezione distaccata dei due finalisti e vincitori tra i giovani (che accederanno poi, di diritto, alla vera e propria kermesse canora fra i “Big”).. in scena il prossimo 20 e 21 Dicembre nelle serate di “Sanremo Giovani”, che saranno condotte da Pippo Baudo in curiosa coppia con Fabio Rovazzi

Gli ARTISTI in gara del “Festival” saranno dunque in tutto 24, compresi i due promossi giovani talenti per allora già decretati.. e si esibiranno con altrettante “canzoni nuove” in un’unica categoria, tutti, nella prima e nell’ultima serata del Martedì e del Sabato, ma anche il Venerdì con la possibilità di reinterpretare il proprio pezzo in duetto.. ed, invece, suddivisi.. 12 una sera e 12 un’altra.. nelle serate intermedie della competizione..

Le votazioni seguiranno il meccanismo dello scorso anno, dunque senza eliminazioni.. in cui televoto (con peso preminente al 40%), “Giuria Demoscopica” (al 30%) e “Sala Stampa” (al 30%) decreteranno i primi risultati.. e la media ponderata, poi, tra le percentuali raccolte durante le prime due esibizioni, stabilirà una nuova graduatoria che sarà annunciata al termine del terzo appuntamento. A partire dalla Quarta serata, si aggiungeranno al peso sempre preminente, però al 50%, del televoto e al 30% della “Sala Stampa” anche i voti di una giuria di cosiddetti “Esperti”, solitamente scelti tra personaggi della musica, dello spettacolo e della cultura, che avranno peso solo al 20% e sostituiranno la cosiddetta “Giuria Demoscopica”. La nuova graduatoria sarà ancora il risultato della media ponderata tra la percentuale raccolta con l’ultima esibizione e quelle delle serate precedenti e al primo in classifica potrà essere assegnato un premio speciale. In Finale, saranno sempre televoto, “Sala Stampa” e giuria degli “Esperti”, con lo stesso peso ripartito del 50%30% e 20% a decretare le tre canzoni da podio, che si giocheranno la vittoria ancora a votazione mista e sempre in base alla media ponderata tra le percentuali di voto dell’ultima esibizione e quelle delle precedenti.

Il vincitore così proclamato.. con la possibilità, per i giovani, di eventualmente anche bissare il proprio trionfo.. potrà rappresentare l’Italia al prossimo “Eurovision Song Contest”.