“TALE E QUALE SHOW 2018 – IL TORNEO”: FEDERICO ANGELUCCI ENTUSIASMA PUBBLICO E GIURIA CON LA PERFETTA IMITAZIONE DI LIZA MINNELLI.. ED ANNALISA MINETTI SI ESIBISCE A TESTA IN GIù COME P!NK..

"TALE e QUALE SHOW 2018 - IL TORNEO" - Federico Angelucci entusiasma pubblico e giuria con la perfetta imitazione di Liza Minnelli.. E Annalisa Minetti si esibisce a testa in giù come P!nk....

Fonte: Twitter

 

 

Un plebiscito, più o meno unanime, di consensi.. fra pubblico, colleghi di scena e giuria.. ieri integrata dall’attore Luca Argentero,che sarà nelle sale con il nuovo film, “Cosa fai a Capodanno?”.. ha incoronato, nella seconda puntata del “Torneo” di questa edizione 2018 di “Tale e Quale Show”, un altro ex concorrente di “Amici” , Federico Angelucci, visto all’opera nell’improbabile raffronto con la Liza Minnelli di “New York, New York”, numero di grande teatralità oltre che vocalità che gli ha consegnato il tripudio dell’intero studio.

Altrettanto impegnativa la prova di Annalisa Minetti, sospesa.. per qualche attimo anche a testa in giù.. come la bionda P!nk di “Try”, che le è valsa il quarto posto nella classifica finale.. e di Alessandra Drusian, chiamata ad imitare la giurata Loretta Goggi sulle note de “L’aria del Sabato sera”, che ha offerto a quest’ultima l’occasione di ricordare nel giorno del suo compleanno il marito scomparso Gianni Brezza, commuovendola per quel brano che rappresentava un po’ la loro canzone. Sul podio, rispettivamente al secondo e terzo posto, anche i bravi.. Antonio Mezzancella, che ha dovuto interpretare Tiziano Ferro sugli acuti di “Sere Nere”.. e la “iena” Andrea Agresti, trasformato con perfetta corrispondenza al Roby Facchinetti dei “Pooh” ne “La donna del mio amico”. All’originale, entrato a sorpresa come ospite al termine della performance, si è poi aggiunto l’amico e collega Riccardo Fogli, a sua volta ricalcato da Massimo Di Cataldo nella meravigliosa “Storie di tutti i giorni” con cui si impose al “Festival di Sanremo”.

Fanalino di coda ha chiuso Valeria Altobelli, con la Gigliola Cinquetti di “Dio, come ti amo”.. superata da Alessia Macari, che ha ricordato Sabrina Salerno in “Boys (Summertime Love)”.. e Giovanni Vernia, stavolta non perfetto nel confronto con Bruno Mars. Meglio hanno fatto.. Filippo Bisciglia nel ricordo di Rino Gaetano in “A mano a mano”, Roberta Bonanno come la Gloria Gaynor di “I Will Survive” e Vladimir Luxuria con i ricci nerissimi di Caparezza in “Fuori dal tunnel (del divertimento)”.