“LE IENE”: NADIA TOFFA, ORMAI RISTABILITA DOPO IL MALORE, RACCONTA.. “MI HA STUPITO TANTO L’AFFETTO DELLA GENTE COMUNE” (VIDEO)

"LE IENE" - Intervista a Nadia Toffa

 

 

Dimessa già da alcuni giorni dall’ospedale e tornata a casa, del tutto in via di guarigione, dopo il grave malore che l’aveva inaspettatamente colpita mentre si trovava a Trieste per realizzare un servizio.. nella puntata in onda ieri de “Le Iene”, introdotta dagli amici e colleghi Nicola Savino, Giulio Golia e Matteo Viviani, che in queste settimane stanno coprendo la sua assenza dal video.. la conduttrice ed inviata Nadia Toffa, entrata in tendenza fra gli argomenti più cercati su “Google” nel 2017, sia in Italia che nel mondo, è tornata a far sentire la sua voce agli spettatori di “Italia Uno” in un’attesa intervista. “Mi fa molto strano avervi qua, questa è casa mia. Sto bene”.. ha esordito, ripercorrendo poi quella tremenda giornata, in cui sin dalla mattina si era sentita più affaticata del solito, dando l’impressione anche agli stessi colleghi di essere in qualche modo “rallentata”. Nel suo racconto.. gli istanti che hanno preceduto e seguito la brutta caduta, la corsa in ospedale e il successivo trasferimento a Milano.. ma anche il sentito ringraziamento a tutti coloro che hanno sperato in una sua completa ripresa..“Eravamo a Trieste a fare un servizio. Sono andata a mangiare, sono andata a letto.. Tutto normale. La mattina mi alzo, ho chiamato te. Avevo chiuso la valigia e messo il cappotto.. e, prima di scendere, ho detto.. “Sai che quasi quasi mi sdraio un attimo”. Ma non è da me, sono fatta così, vado sempre a mille, corro sempre. E, in effetti, era una cosa strana. Non l’ho fatto, perchè ho detto.. “Arrivo prima a Milano, devo lavorare”. Scendo.. mi ricordo benissimo la hall dell’hotel.. ho chiesto di pagare, ho chiesto un taxi per andare in stazione e, ad un certo punto.. L’ultima frase che mi ricordo era la ragazza della reception che mi ha detto.. “Vuoi che ti dia una mano con le valigie che è arrivato il taxi?”. E poi niente. Il livido in faccia sta migliorando. Non mi ricordo il malore, ma mi ricordo l’ambulanza, io non ne avevo mai preso una nella mia vita. All’inizio ho pensato fosse successo un incidente, il problema è che dopo un po’ la sentivo troppo vicina la sirena ed ho realizzato. Ho ripreso conoscenza in ambulanza, poi la prima faccia conosciuta che ho visto era Max.. che si era precipitato a Trieste. Adesso io ci rido, però ci son tante persone che si sono preoccupate e me ne rendo conto. Un po’ mi commuovo.. i miei genitori, tutti voi. Stavo pensando alla diretta anch’io. Ad un certo punto mi dicono.. “Si deve andare in elicottero”. Io non ne avevo mai preso uno e c’era la bora. C’era un freddo e continuavo a dire.. “Chiudete il portellone però”. Mi han messo le cuffie, perchè fa molto casino. Parlavo col capitano. Poi sono arrivata al “San Raffaele” e c’era un sacco di gente. Io dicevo.. “Ma cosa ci fate qua?”. Col senno del poi adesso ne rido, però veramente non mi ero resa conto di cosa fosse accaduto. Passa un’infermiera e mi dice.. “Maria De Filippi a “Tu Si Que Vales” ha iniziato salutandoti, facendoti un grande “in bocca al lupo”. Io mi son molto commossa, mi han detto di città intere.. come Taranto e Napoli.. che han pregato per me. Mi ha stupito tanto l’affetto della gente comune, non contava tanto il personaggio pregavano davvero per me. E un’altra cosa che mi ha stupito, i messaggi da parte di quei politici con cui ho un rapporto “conflittuale”. Ho parlato con Berlusconi.. Non l’ho mai visto, mai conosciuto, mai incontrato e mi ha telefonato per sapere come stavo. Mi ha stupito. Dice che guarda sempre “Le Iene”. Mi ha fatto simpatia, anche perchè pensavo di parlare con il suo imitatore. (..) Ascolto poco i segnali del mio fisico, sono una che tira la carretta sempre e poi finisco in ospedale e mi dicono.. “Ma signorina, come è possibile che lei abbia resistito fino ad ora?”. Son finita già 5 volte in ospedale. Devo riposare mi han detto, ma come faccio?”. Io ho un marito molto impegnativo e questo marito si chiama “Le Iene”. E’ la mia vita, non è lavoro. Quando noi ci prendiamo carico dei problemi, poi non arriviamo a casa e ce ne dimentichiamo. Certo noi facciamo show e tv, ci metto tutta la mia serietà, però c’è tanto amore e passione ed è come se il problema fosse tuo. Quando vi ho visti emozionati in diretta, mi sono emozionata anche io. Io vorrei essere già lì, però mi han detto.. “Aspetta”.

Quindi, dopo ancora qualche battuta sulla sua vita sentimentale.. gli auguri di Natale della bionda bresciana al suo pubblico.. “Buon Natale a tutti.. Mi avete dato tanto tanto amore, ve lo restituirò tutto con gli interessi e sappiate che la Toffa tiene la capa tosta”.. sottolineati dal segno di una “V”, per vittoria, fatto alla telecamera. Lo stesso gesto già reiterato dalla conduttrice sui social, dove nel suo profilo Instagram ieri aveva anticipato.. “Carissimi tutti, mi sento il cuore esplodere per l’amore e l’affetto che mi avete dimostrato, mi sento avvolta in un abbraccio caldo mai provato prima. Sono stata letteralmente inondata dalla vostra energia positiva che contraccambio con ogni singolo respiro di questi giorni. Stasera a Le Iene cercherò di raccontarvi cosa mi è successo nelle ultime assurde 2 settimane della mia vita. Voglio provare a ringraziare tutti quelli che si sono davvero preoccupati per me, scusarmi con chi si è tanto spaventato, e perché no, voglio strizzare l’occhio a chi mi ha allungato la vita dandomi per spacciata. Ma ho la capa tosta, in tutti i sensi, e ora pure la guancia verde per la botta che ho preso. Sinceramente e profondamente commossa, vi aspetto stasera per abbracciarvi tutti, ma proprio tutti tutti tutti, uno per uno. La vostra Nadia ✌?”..

 

CLICCATE SULL'IMMAGINE PER VEDERE IL VIDEO

CLICCATE SULL’IMMAGINE PER VEDERE IL VIDEO