GIANLUIGI BUFFON, OSPITE DE “L’INTERVISTA” DA MAURIZIO COSTANZO.. “CON ALENA SEREDOVA HO PASSATO DIECI ANNI VERAMENTE BELLI E ABBIAMO DUE FIGLI STUPENDI (..) ILARIA D’AMICO E’ UNA DONNA SPECIALE E IL NOSTRO RAPPORTO E’ STRAORDINARIO” (VIDEO)

"L'INTERVISTA" - Gianluigi Buffon ospite

 

 

Portiere della “Juventus” e della “Nazionale“, campione del mondo nel 2006 e reduce dalla cocente delusione subita con la “Svezia”, che ha di fatto probabilmente chiuso la sua carriera con la maglia azzurra.. “La gioia del mondiale, seppur è ancora vivida, è ormai lontana dodici anni. La delusione della non qualificazione al mondiale è ancora fresca”.. Gianluigi Buffon, detto più comunemente Gigi, è stato l’atteso ospite.. e si è raccontato a Maurizio Costanzo.. nel nuovo appuntamento del suo programma “L’Intervista”, in onda ieri in seconda serata. Il campione bianconero ha da poco compiuto 40 anni e di questo suo momento di passaggio, sempre delicato nella vita di un calciatore, ha lucidamente sottolineato.. “Io volevo chiudere con il mondiale, perchè poteva essere l’occasione più bella per onorare. Purtroppo non è andata così. Però a 40 anni è giusto fare un passo indietro, visto che sono sempre stato un punto di forza per le mie squadre non vorrei mai diventare un peso. A quest’età non lo devi più dire, te lo devono dire gli altri”..individuando come suo ipotetico erede il giovane collega Gianluigi Donnarumma, che porta il suo stesso nome. Il giocatore ha parlato della sua percezione di essere per i tifosi non tanto un mito.. “Non mi reputo tale, mi incuterebbe disagio”..  ma sicuramente almeno un uomo e uno sportivo apprezzato.. della sua famiglia, composta prevalentemente di sportivi.. ma anche delle sue scelte, guidate spesso dall’istinto, come fu quella di restare con la squadra quando la “Juve” finì in serie “B”.. “Testimonia carattere, un po’ di follia, l’onestà nel riconoscere il valore della riconoscenza. Io alla “Juve” devo veramente tanto e questo non me lo sono mai scordato. E in un momento in cui, secondo me, la “Juve” aveva bisogno l’ho ripagata, ma l’ho fatto volentieri”. Buffon ha quindi ricordato il suo primo incontro con l’avvocato Gianni Agnelli.. e dedicato un pensiero all’amico Lapo Elkann.. “persona perbene, di grandi sentimenti, geniale, che stimo tanto”.. ma ha anche ammesso di aver pensato, in almeno un paio di occasioni, di andare via dalla squadra bianconera.

Quindi il capitolo dedicato ai due scandali di “Calciopoli” e del calcioscommesse, su cui ha duramente sentenziato.. “Mi ha fatto male, non tanto, tantissimo. Sono stato gratuitamente infangato per ben due volte, su un aspetto che per me è fondamentale, la lealtà sportiva. Puoi dirmi che sono scarso, brutto, che non parlo bene l’italiano ma il fatto che io non sia una persona leale non lo accetto. E’ accaduto per due volte e per ben due volte non ho visto nessuno spezzare una lancia in mio favore e questo un pochino mi è dispiaciuto. Solo dopo, nel momento in cui tutti hanno appurato. Ed è un coraggio che invece riconosco in me, perchè io con qualcuno l’ho fatto, mi sono esposto, pagandone anche le conseguenze (..) Sono state due vigliaccate, mirate, ad uno sportivo ed un uomo che non se le meritava assolutamente. Se dovessi rivedere certe persone un pochino mi innervosirei. Io in quella situazione sono stato punito da qualcuno e non ho idea ancora da chi”… ma ha anche descritto il periodo di forte depressione vissuto per circa un anno e superato grazie alla passione per la pittura.

Restio da sempre a parlare della sua vita privata.. il portiere, trascinato dalle immagini del passato, è tornato sul matrimonio naufragato con Alena Seredova.. madre dei suoi due figli, Louis Thomas e David Lee.. “Con Alena è stato un colpo di fulmine. Ci siamo conosciuti, se non sbaglio, ad un compleanno di Bobo Vieri e poi ci iniziammo a frequentare. Abbiamo fatto dieci anni della nostra vita insieme. I nostri figli sono due bimbi speciali, li vedo più o meno due giorni a settimana. Vengono allo stadio spesso e volentieri, anche con Alena. Lei oggi è una persona che ringrazierò, perchè ho passato con lei dieci anni veramente belli, me li ha dedicati, come penso di averglieli dedicati io. E poi abbiamo fatto due figli stupendi e molto, molto, educati.. e di quello gran parte del merito va a lei. Però, penso che alla fine c’è, come in tutte le cose, un dare e un avere. Sono divorziato, però di certe cose familiari non mi piace parlarne di fronte ad un pubblico troppo vasto”.. e subito dopo sull’incontro con Ilaria D’Amico, che gli ha invece dato l’ultimo figlio, Leopoldo Mattia. Soprattutto per l’attuale compagna, lo sportivo ha speso parole importanti.. “Per come la valuto e intendo io i rapporti, sì è qualcosa di veramente speciale. Sono felice, perchè determinate scelte comportano anche inevitabili sofferenze, però hai sempre la speranza e la quasi certezza che la scelta che stai facendo è dettata da capisaldi irrinunciabili”. Nessun matrimonio all’orizzonte tra loro, per ora.. “Non ne abbiamo parlato. Abbiamo un figlio e in questo momento siamo molto felici.. e magari ci sarà tempo e spazio per una festa nostra. Noi condividiamo tutto e parliamo di tutto e questa è la cosa che mi piace di più del nostro rapporto. Ne parleremo (quando hai tempo eh Ila).. In quel momento vivevamo un rapporto simile con i nostri rispettivi compagni, rischiavamo di prestare il fianco un po’ più facilmente. Con lei ci siamo capiti, c’è stata un’intesa, un affetto, un bisogno di raccontarsi, di coccole enorme. E ogni volta che penso a lei, o a noi, sono felice. Io penso che Ilaria sia veramente una donna speciale e secondo me il nostro rapporto è un qualcosa di straordinario e per questo immagino che ci sarà un’evoluzione in futuro, che durerà finchè morte non ci separerà.. (..) Ilaria ha la sensibilità di capire di cosa ho bisogno, a seconda dei momenti. Mi ha fatto un regalo bellissimo per i miei 40 anni, oltre ad una festa a sorpresa con i miei amici che mi ha emozionato”. Mentre sugli attuali rapporti tra la Seredova e la D’Amico il calciatore ha dichiarato.. “Quando magari gli altri due figli sono con noi, se ci sono delle priorità o dei compiti da fare, si interfacciano”.

Si è quindi parlato di futuro e dei tre figli.. “Spero di essere un buon padre, però alla fine che tipo di padre sarò stato secondo me lo vedremo quando i miei figli saranno grandi e lo diranno loro. Io, come ho sempre sperato per me, mi auguro che loro riescano a riconoscere la loro strada e la loro natura e si sveglino ogni giorno con un obiettivo, poi quale esso sia non ne ho idea. Chiaramente, vista la mia esperienza e della mia famiglia, se facessero sport sarei veramente felice. Perchè lo sport è una palestra di vita e ti preserva da tantissime strade delicate. Non so cosa faranno. Quando porteranno una fidanzatina a casa darò loro dei consigli, perchè noi siamo un po’ più navigati”.

In chiusura, il giornalista ha anche chiesto lumi sulla prossima stagione sportiva e su quale sarà la scelta del portiere.. “Come testa me ne sento 40, nel senso che ho fatto un percorso che mi ha dato questo tipo di età corretta, che poi è quella anagrafica. Fisicamente, ci sono dei giorni che me ne sento 20, 30, 50.. Diciamo che la parte solida di me, da un po’ di anni, è la testa”.. e quanto alla possibilità di smettere di giocare.. “Non posso dire bugie o creare false aspettative o illusioni. La verità è che io mi devo incontrare con il presidente, con il quale abbiamo questo patto fra gentiluomini che prima della fine del campionato ci incontreremo e faremo il punto della situazione. E, a seconda di ciò che io avrò magari bisogno o che la società avrà bisogno, prenderemo la decisione definitiva. La verità è che un giocatore non smetterebbe mai di giocare e alcune volte non ti rendi conto che probabilmente è arrivato il momento. Io ho talmente tanta fiducia nell’onestà intellettuale dei dirigenti, della “Juventus” e del mio presidente e degli allenatori, che voglio che loro mi dicano qual è la cosa migliore da fare”..

 

CLICCATE SULL'IMMAGINE PER VEDERE IL VIDEO

CLICCATE SULL’IMMAGINE PER VEDERE IL VIDEO

 

CLICCATE SULL'IMMAGINE PER VEDERE IL VIDEO

CLICCATE SULL’IMMAGINE PER VEDERE IL VIDEO

 

CLICCATE SULL'IMMAGINE PER VEDERE IL VIDEO

CLICCATE SULL’IMMAGINE PER VEDERE IL VIDEO

 

CLICCATE SULL'IMMAGINE PER VEDERE IL VIDEO

CLICCATE SULL’IMMAGINE PER VEDERE IL VIDEO

 

CLICCATE SULL'IMMAGINE PER VEDERE IL VIDEO

CLICCATE SULL’IMMAGINE PER VEDERE IL VIDEO