BOTTA E RISPOSTA SUI SOCIAL TRA SELVAGGIA LUCARELLI E ROCCO PIETRANTONIO PER UN ARTICOLO DI CHI. MA IL GIORNALISTA GABRIELE PARPIGLIA DIFENDE LA SUA SCELTA…

Ha fatto molto discutere l’intervista, uscita sull’ultimo numero di “Chi” in edicola, a Rocco Pietrantonio, ex concorrente di “Amici” e de “La Fattoria” ed ex corteggiatore a “Uomini & Donne”, poi attore che, dopo la rottura con Lory Del Santo, aveva sposato la nipote di Massimo Boldi, Claudia, dalla quale ha avuto una figlia. Ora che il suo matrimonio è finito da qualche mese (senza alcun rancore come avrebbe spiegato la stessa Claudia a “Nuovo”), Rocco ha raccontato al settimanale diretto da Alfonso Signorini di aver toccato il fondo finendo a dormire alla stazione per qualche giorno prima di tornare a vivere nella sua città, Bari, da sua mamma. Ma a far discutere non è stata tanto l’intervista in sè bensì la scelta, per molti stonata, di documentare il tutto con un reportage fotografico tra i clochard veri della stazione.

 

Selvaggia Lucarelli su segnalazione di alcuni followers ha scritto su Facebook: Allora. Non e’ accanimento ma giuro che quando ho visto queste foto su Chi (segnalate da un sacco di gente) non ci potevo credere.(..) Rocco Pietrantonio, ragazzo anche simpatico ma famoso per essere stato prima con Lory Del Santo e poi con la nipote di Boldi, uno insomma che il tornio non l’ha mai provato, racconta con vaghezza di aver passato 4 giorni allo sbando dopo la rottura con la Boldi. E lo fa con un bel posato in cui con outfit impeccabile, valigia pitonata e fotografo al seguito, sorride all’obiettivo con i clochard della stazione centrale sullo sfondo. Come se la sua vita avesse qualcosa in comune con i disperati dietro di lui, con la gente che magari ha lavorato una vita ed e’ caduta in disgrazia, con chi non vede più una prospettiva, finiti loro malgrado su una foto patinata di Chi. Io non so cosa stia accadendo a Signorini, ma la sensazione è che il giornale ormai vada in stampa con l’approvazione di Tina Cipollari, non certo la sua.

 

 

Dopo poco è arrivata la replica dell’attore con un cinguettio su Twitter:

 


 

 

 

L’ultima parola è toccata al giornalista Gabriele Parpiglia, che ha difeso la scelta di documentare con un servizio il più possibile realistico quei (pochi) giorni di sbandamento vissuti dall’amico:

“(…) Io di mestiere faccio il giornalista, non lavoro in banca, e sentire che ha dormito in macchina, che ha usato il bagno della stazione, mi fa scattare l’idea di raccontare il tutto, di documentarlo con un articolo dettagliato. Insomma voglio la sua storia (che come immaginavo avrebbe fatto notizia).  La valigia è la sua ma è di finto pitone, l’orologio falso, il jeans strappato, la voglia di accasarsi nella casa di una donna che ha un cognome famoso. Insomma Rocco è il peggio nel suo insieme. Tutto questo glielo dico in faccia. Una triste storia finita ancora peggio. Forse pochi di voi leggono la stampa straniera. Soprattutto quella americana o inglese dove i racconti “on the street” dove cronaca e realtà si mischiano, sono all’ordine del giorno. Basta guardar le iene che poche settimane hanno riportato proprio “per strada”, e per finta, gli attori della soap “Vivere” facendo “Sopravvivere”. Si chiama voglia di leggerezza ma pur sempre con un fine dedito alla riflessione. Rocco poteva dir di no, certo. Invece accetta l’intervista. La vanità è uno dei peggiori peccati dell’uomo. Però poi c’è lei: l’intervista che non è scontata, ma è una dedica a suo padre, una dedica alla figura paterna che non c’è più. Poi i successivi sbandamenti che l’assenza del babbo hanno creato, l’assenza di denaro e poi i debiti, la povertà, cause che lo hanno messo nelle condizioni di pensar, di aver trovato un rifugio in una nuova famiglia (quella di Claudia Boldi) e invece non era così. L’amore ahimè può finire. Massì, dai, soffermiamoci solo sulle foto. diamogli del coglione. Tanto siam tutti bravi a sparare e a viver sparlando. Però ogni tanto bisogna pensare che al posto di Rocco, che oggi a Milano non ha un tetto e un euro, potremo esserci tutti noi.

 

 

 


3 thoughts on “BOTTA E RISPOSTA SUI SOCIAL TRA SELVAGGIA LUCARELLI E ROCCO PIETRANTONIO PER UN ARTICOLO DI CHI. MA IL GIORNALISTA GABRIELE PARPIGLIA DIFENDE LA SUA SCELTA…

  1. Lady G. Lady G.

    Beh, l’aspirazione è rimasta tale :mrgreen:

    P.S.: cambiato look M 😉 anzi colore di micio ma dentro rimango ……. 😈

  2. Lady G. Lady G.

    Non ho mai avuto simpatia per Selvaggia Lucarelli ma per quanto riguarda Rocco sono d’accordo con lei. Non mi ricordavo che fosse stato ad Amici (ma in veste di che cosa c’è stato?) ma su di lui non ho mai creduto a nulla e anche in questa situazione presunta io ci vedo del marcio.

Comments are closed.