AMBRA ANGIOLINI E MASSIMILIANO ALLEGRI PAPARAZZATI, A CENA INSIEME, A MILANO..

Courtesy of "MIO"

Courtesy of “MIO”

 

 

Insieme, Ambra Angiolini e Massimiliano Allegri, sono stati definiti lo “scoop dell’estate”, dopo che i due a sorpresa erano stati colti in atteggiamenti affettuosi e complici durante un breve soggiorno all’Argentario. L’attrice, vista quest’anno anche in giuria nella sedicesima edizione di “Amici di Maria De Filippi”, e l’allenatore della “Juventus” sono stati ora di nuovo “pizzicati” in coppia anche a Milano, durante la prima vera uscita in pubblico, come mostra la copertina del settimanale “Mio” che li ha fotografati all’uscita da un ristorante..

 

 

Incollo di seguito il comunicato stampa e sotto potete vedere alcuni scatti esclusivi della rivista…

 

GOSSIP: PRIMI PROBLEMI TRA MAX ALLEGRI E AMBRA ANGIOLINI? SUL SETTIMANALE “MIO” FOTO ESCLUSIVE DI UNA CENA A MILANO

Prima cena senza segreti tra Max Allegri e Ambra Angiolini, ma forse è già maretta e arrivano anche i primi problemi. La coppia dell’estate è stata pizzicata dai fotografi del settimanale Mio in un ristorante milanese. Nel servizio esclusivo, uscito questa settimana in edicola sulla rivista diretta da Andrea Ciattini e pubblicata dalla Angelo Aleksic Editore, i due sembrano mostrare i primi malumori. “Dopo una cena a dire il vero non troppo… allegra”,  sottolinea Mio, che dedica alla coppia la copertina, “Max, scuro in volto, esce dal locale seguito da Ambra, che invece non si nasconde al nostro fotografo e mostra anzi un sorriso ironico. I due, poi, salgono in macchina per recarsi in hotel, dove il tecnico della Juventus ha forse accompagnato l’ex moglie di Francesco Renga”. E’ la prima uscita in pubblico per l’allenatore bianconero e l’ex ragazza di “Non è la Rai”, dopo essere stati sorpresi all’Argentario in atteggiamenti intimi e affettuosi. Una coppia che è certamente destinata a restare sotto i riflettori per molto tempo.

 

Courtesy of "MIO"

Courtesy of “MIO”

 

Courtesy of "MIO"

Courtesy of “MIO”

 

Courtesy of "MIO"

Courtesy of “MIO”